Archivio degli IBLEI Home | Chi siamo | Mappa del sito | Ricerca | Contatti    

Temi e materiali d'approfondimento

1° incontro
TEMA
Cosa si intende per fonti orali e loro rilevanza nella metodologia della ricerca storica
RELATORE
Prof. Manlio Calegari, Consiglio Nazionale delle Ricerche e Università di Genova
TESTI
Giuliana Bertacchi
Fonti orali, storia orale. Una scheda per gli insegnanti [download]
Piero Brunello
Nessuno si consideri in salvo. Presentando Manlio Calegari [download]
Manlio Calegari
Tra detto e non detto: l’ultimo partigiano. Con un questionario e un post-scriptum [download]
Pubblicazioni di Manlio Calegari
Saper fare. Ricordi di un bilanciaio di Campogalliano (Clueb, Bologna 1996)
Comunisti e partigiani. Genova 1942-1945, Milano 2001
La sega di Hitler, Milano 2004


2° incontro
TEMA
Esperienze a confronto: italiani in Germania, donne nei paesi Iblei, ragusani in guerra
RELATORI
Dr. Margherita Carbonaro, Dr. Marcella Burderi, Prof. Salvatore Licitra
Estratto da
Margherita Carbonaro
La vita è qui: Wolfsburg, una storia italiana / Das Leben ist hier: Wolfsburg, eine italienische Geschichte [download]
Metropol Verlag, Berlin , dicembre 2012
Margherita Carbonaro è nata a Milano nel 1964, dove si è laureata in Lettere. Da molti anni collabora con grandi case editrici italiane per le quali ha tradotto opere di importanti autori tedeschi moderni e contemporanei, fra cui Ingo Schulze, Uwe Timm, Hans Keilson, Thomas Mann e Herta Müller. Ha compiuto lunghi soggiorni di studio negli Stati Uniti e in Russia, e ha vissuto inoltre per diversi anni a Berlino e a Pechino. Vive attualmente fra la Germania e l’Italia.

Abstract
pubblicazioni di Marcella Burderi [download]
Marcella Burderi collabora con la Fondazione “G. P. Grimaldi” di Modica per la ricerca storica e per l’organizzazione di eventi culturali. Dal 1997 raccoglie testimonianze orali nel territorio della contea di Modica e dell’immediato circondario. Grazie a questo lavoro di ricerca, raccolta, e catalogazione ha pubblicato nel 2011 Maria nella voce delle donne, testimonianze scritte e orali di un percorso mariano (edizioni Associazione Dialogo) che indaga la figura della Madonna nelle preghiere e nei cunti raccolti dalla viva voce delle donne della ex- Contea di Modica. La seconda delle sue pubblicazioni è ll grande silenzio dell’altopiano (edizioni Associazione Dialogo) 2013R. In un cd allegato al libro sono consultabili 140 brani audio, trascritti e tradotti nelle pagine del volume, su tematiche inerenti le tradizioni popolari, i mestieri, la subcultura dell’area iblea.

Estratto da
Salvatore Licitra, La mia guerra al Quadraro, 2013 [download]
Salvatore Licitra E’ attualmente vicepresidente del Centro Stdi Feliciano Rossitto ed è un grande promotore della cultura europeistica. Ha insegnato all’Istituto Magistrale di Ragusa. Ha raccolto e pubblicato storie di vita di ragusani con attenzione particolare alla vita quotidiana e alla seconda guerra mondiale. Fra le sue pubblicazioni: Se b’avissi a cuntari, 2005; Frammenti di storia, 2006; Quaderni di guerra. Voci da un’Europa divisa, 2007; La guerra di Crispino, 2009. Ultimo libro. La mia guerra al Quadraro, 2013

3° incontro
TEMA
Storie di vita e percorsi migratori
RELATORE
Pietro Clemente, Università di Firenze

TESTI
Pietro Clemente
Ascoltare la vita, in “Magma” vol. 8, n.2, 2010
Lettera di Pietro Clemente a Saverio Tutino, Fondatore dell’Archivio Nazionale dei Diari di Pieve Santo Stefano, pubblicata sulla rivista “Prima persona”, n. 18 [download]

Pietro Clemente
Professore di Antropologia Culturale presso l’Università di Firenze in pensione, Presidente onorario della Società Italiana per la Museografia e i Beni DemoEtnoAntropologici (SIMBDEA); insegna Antropologia del patrimonio culturale nelle Scuole di Specializzazione in Beni Demoetnoantropologici dell’Università di Roma, direttore della rivista LARES , membro dei consigli scientifici dell’Istituto Superiore Regionale Etnografico (ISRE) della Sardegna, della Fondazione Museo Guatelli, della Fondazione Lelio e Lisli Basso e della redazione delle riviste Ethnologie Français, Antropologia Museale, Cooperazione educativa,tra gli scritti recenti: Le parole degli altri. Gli antropologi e le storie della vita, Pisa, Pacini, 2013; L’autore moltiplicato. Testi biografici e antropologia interpretativa in Z.A.Franceschi, a cura di, Storie di vita , numero monografico della rivista Antropologia , XI, ; Heritage Frictions, dibattiti immateriali. Etnografie riflessive, in D.Caoci, I.Macchiarella, Il progetto INCONTRO. Materiali di ricerca e analisi , ed. ISRE, 2011, città di San Miniato, Rivista di Storia – Lettere – Scienze ed Arti , n.78, 2011; L’antropologo che intervista. Le storie della vita, in M.Pistacchi ( a cura) Vive voci. L’intervista come fonte di documentazione, Roma, Donzelli, pp.63 – 88, 2010

4° incontro
TEMA
Il contributo delle fonti orali per la storia della Sicilia durante la II guerra mondiale
RELATORE
Prof. Rosario Mangiameli, Università di Catania

TESTI
Rosario Mangiameli
Le stragi americane e tedesche in Sicilia nel 1943, “Polo Sud” Luglio dicembre 2012 [download]

Estratti da
Giovanna D'Amico, I siciliani deportati nei campi di sterminio nazisti. 1943 - 1945, Sellerio Palermo, 2006.

  • Colloquio con Giuseppe Buffa [download]
  • Colloquio con Salvatore Lucchesi [download]
  • Colloquio con Angelo Occhipinti [download]

Rosario Mangiameli è Professore ordinario di Storia contemporanea all’università degli Studi di Catania. I suoi studi vertono principalmente sulla Storia dell’Italia contemporanea, Ottocento e Novecento; ha pubblicato saggi e libri sulla storia della mafia, sulla storia della cooperazione e dei movimenti popolari, sulla storia della seconda guerra mondiale, sulla storia dell’autonomia regionale siciliana e sulla nascita della Regione siciliana. E’ membro e fondatore dell’IMES (Istituto Meridionale di Storia e Scienze Sociali) e dell’IMES – Sicilia., di cui è stato presidente. Fa parte della Società Italiana per lo Studio della Storia contemporanea (SISSCO). E’ fondatore e presidente dell’ISSICO, Istituto Siciliano per la Storia dell’Italia Contemporanea. Attualmente dirige la rivista di storia moderna e contemporanea “Polo Sud”.